LA MIA FAMIGLIA

0
27

La mia Famiglia non è perfetta ma abbiamo sempre avuto legami sinceri, siamo riusciti a creare un universo tutto nostro fatto di meccanismi segreti che non si dissipano con poco perchè, semplicemente, il nostro legame è più di una abitudine, va oltre alle apparenze e arriva sempre al cuore delle cose.
Mi piace pensare che la bicicletta abbia contribuito a rafforzare tale legame con la mia famiglia. Fin da piccolissimi era una gara continua con i miei fratelli, eravamo sempre in bici , la “banda mazzotti”: così ci chiamavano gli ex compagni delle elementari e delle medie vedendoci arrivare a scuola sempre in bici nonostante la pioggia, la neve o il sole cocente.



Ricordo le preparazioni insieme prima di ogni gara, studiavamo le altimetrie , le curve e i rettilinei e insieme si decideva quale fosse il momento migliore per provare la fuga, non importa se stavamo litigando fino all’attimo prima, avremmo comunque parlato di questo .
Era una cosa tutta nostra, una lembo di terra incontaminata in cui non esistevano discussioni o litigi, la bicicletta metteva d’accordo tutti e infiammava gli animi è come se in un certo qualmodo la bici ci alleggerisse del superfluo . Con il tempo ognuno ha preso la propria strada ma la bici è sempre rimasta un filo invisibile che ci unisce ancora, è stata per noi una prima interpretazione della vita nel suo modo di essere sfidante, pericolosa, compagna fedele, totalizzante insomma, una grandissima lezione di vita e di umiltà che conserverò sempre gelosamente nel mio cuore. Ognuno ha reinterpretato questa passione sotto diverse forme e sfaccettature come ad esempio la scrittura per me, la meccanica per Davide, l’ideazione di un Team di ciclisti per Lorenzo , o più semplicemente un mezzo di trasporto per andare a lavoro per Tonino.



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here