UNA GIORNATA CON FRANCESCO MOSER

La narrazione di un mito del Ciclismo Il Fuori Tabella, insieme agli amici dell’ Avanti tutta, ASD Velo Club Racing Assisi Bastia e della Grifo bike Perugia, in una mattinata di fine novembre, si ritrova a casa di un mito del ciclismo, Francesco Moser! L ultimo sabato di novembre è questo: Moser è prontissimo ad accoglierci dopo l’ invito personale ad incontrarlo nella sua Azienda vinicola, rivolto direttamente al FUORI TABELLA: Lucia Mazzotti e lo scalatore in carrozzina Luca Panichi, insieme al fratello David Panichi, all’organizzatore dell’evento di ottobre a Perugia per l’Avanti tutta, Alessandro Rapuan, a Federico Cenci, fratello del grande Leo Cenci, a Luca Battistelli e Francesco De Luca della Grifo Bike Perugia! Ci riceve subito, alle 8:15, dopo sei ore di viaggio necessarie da Perugia, per raggiungere il suo Maso enogastronomico! In verità, Moser non ha bisogno di alcun caffè, così abbondante la sua gentile accoglienza e la sua incommensurabile energia! Siamo in 7 ad aver viaggiato di notte per poter essere presenti in una mattinata piena di racconti e di confronto, sulla sua carriera, sulla sua azienda, sulla voglia costante di stupirci reciprocamente. “Caro Francesco, una domanda – chiede Luca Panichi – “quanti Giri dell’ Umbria ha vinto nella sua carriera!?” – Risponde Moser- “5”…risposta esatta! L’ emozione di tutti i presenti sale alta nella sosta di stupore nel museo personale all interno della Cantina, addobbato di tante maglie vinte, di tanti trofei, dei suoi telai unici e preziosi, fra i quali la bicicletta della Roubaix e quella speciale del Record dell’ ora a Città del Messico.

La sua narrazione è un fiume in piena di ricordi, di aneddoti e di sorrisi, perché orgogliosamente ci fa vedere che in una classifica mondiale dei vittoriosi nella storia dei ciclisti professionisti, è secondo, dietro Eddy Merckx, mentre in quella delle vittorie singole è terzo! Pian piano l’ attenzione si sposta al suo vino bianco pregiato “51” e al come subito dopo la fine della sua carriera, l azienda vitivinicola Moser è decollata in tutte le sue potenzialità! Lo scenario è la collinetta di Castel di Gardolo su Trento e si sente un aria leggera, effervescente, di bollicine! Inevitabile la visita nella zona produzione dove l alta tecnologia, supporta i percorsi della decantazione e del consolidamento del miglior vino: l azienda vede protagonisti i numerosi fratelli Moser, fra i quali Carlo e Francesca, che ci accolgono condividendo con noi, un bel pranzo enogastronomico, pieno di prelibatezze trentine, annaffiate dal bianco “51” Moser! Il pomeriggio lo si trascorre nelle vie del centro di Trento, fruibili e percorribili in ogni angolo, ad assaggiare e conoscere la luganega trentina. Il tempo scorre nella curiosità delle bellezze architettoniche del centro di Trento e nella consapevolezza che prendersi del tempo nello scorrere frenetico delle giornate, nello spirito del Fuori Tabella, può regalare colori belli e sensazioni permanenti che vanno a rafforzare la nostra appartenenza ad un territorio ad un paesaggio splendido come l Italia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here